venerdì 14 ottobre 2011

il riso abbonda sulla bocca degli stolti?


Io amo le persone sorridenti! Quelle che ovunque le incontri, che sia sul lavoro, al supermercato, in giro in bicicletta, dal dentista o all'ufficio anagrafe... sorridono!
È appagante ricevere un sorriso anche solo come allegato a un'informazione stradale.

Io resto affascinata dalla gente che ti offre buonumore anche quando non è giornata.
La coppia di 70enni che vive sullo stesso pianerottolo del mio ufficio, per esempio, è adorabile.
Lei ogni volta che mi vede mi sorride ampiamente e mi dice "Ciao signora!" e poi "ma ti posso dare del tu vero?" Me lo chiede tutti i giorni da 12 anni e quando ci congediamo mi ricorda di dare un bacio a mio figlio da parte sua. Anche se lei non l'ha mai visto. È una signora deliziosa.
Il marito è un uomo che se avesse 45 anni meno mi farebbe innamorare. Un Signore con la S maiuscola, educatissimo, di stile e sorridente... in ascensore mi racconta sempre barzellette di Gino Bramieri.
Ok a me piace il vintage. Ma quando incrocio sulla mia strada persone così resto di buon umore per ore e mi si illumina uno squarcio di vita.

Alcune mie amiche, quando eravamo giovani, dicevano che l'uomo ideale è quello che ti fa ridere.
Fidanzati con Claudio Bisio o  Jim Carrey allora! Ma tanto non significa che passerai le giornate sganasciandoti... perchè la mattina col piede sbagliato ce l'hanno tutti e per esperienza le persone che ostentano simpatia e battute umoristiche in società, nella vita privata sono dei frustrati e delle palle al piede (alcuni, escludendo i lettori).

Invece io ho un debole per le persone "normali", quelle che non ti fanno piegare in due con battutone da re della festa, ma quelle che anche se al lavoro quindici clienti gli hanno rotto le scatole e dal benzinaio c'era coda, ti sorridono.

Sarà che questo pensiero mi è venuto in un periodo nel quale c'è davvero poco da ridere, ma l'umanità non la trovo passata di moda... e così, stupidamente e quasi innocentemente, ci resto male se la cassiera mi risponde male al supermercato o il barista mi sbatte in malomodo il piattino del caffè sul bancone... È idiota mi rendo conto, tanto metto la spesa nel sacchetto o bevo un espresso e vado via. Non dobbiamo mica essere amici per la vita, ma cazzo un sorriso che ti costa? Paura delle rughe nel controno labbra?


Quindi che diavolo vuol dire che il riso abbonda sulla bocca degli stolti? Tanto se sei un pirla si capisce da tante, tante, tante altre cose!

13 commenti:

  1. Vale anche per le donne. E sono d'accordissimo

    RispondiElimina
  2. Un sorriso, un grazie, un buongiorno, un arrivederci.. e spiazzi i tuoi interlocutori, anche i più storti che ci possano essere.
    Roberta

    RispondiElimina
  3. @gae-La cassiera era una donna infatti :)

    @roberta: "i più strorti" aahahaahah (ho visto il tuo blog, che brava che sei. Ti seguirò)

    RispondiElimina
  4. @ gio: scusa, mi sono spiegato male, intendevo quello del passare la vita con una persona che sappia farti ridere

    RispondiElimina
  5. Scusami, io sono esageratamente pignola; so che a breve mi odierai!
    Anche io adoro la gente che sorride per tutti i motivi che hai detto tu; ma non sopporto la gente che ride tanto, per ogni cazzata...li trovo stupidi e mi sento stupida a starci accanto, soprattutto se il motivo della risata non fa ridere anche me.
    Infatti è il riso che abbonda sulla bocca degli stolti, non il sorriso!
    ciao :-)

    RispondiElimina
  6. A trovarla la forza di sorridere in certe giornate nere. Se riesci a sorridere anche quando la sciolta ti colpisce sull'autobus a meta' tragitto verso il posto di lavoro uno dovrebbe considerare di essere affetto da paralisi facciale.

    Terpenzio

    RispondiElimina
  7. @Velma- Ma figurati se ti odierò! non penso proprio.
    Il riso abbonda... sì ok ridere, ma prima di ridere si sorride e c'è tanta gente che sembra eternamente incazzata col resto del mondo.
    Il troppo poi non va mai bene, né in un senso né nell'altro hai ragione :)

    RispondiElimina
  8. @Terpenzio: ma con la scionta viene una sorta di ghigno da convulsione che pare un sorriso!!! :)

    RispondiElimina
  9. http://nonsidicepiacere.blogspot.com/2011/09/sorridere.html

    queste sono le cose che mi fanno sorridere (l'immagine dello scimpanzè è geniale!)

    RispondiElimina
  10. Bello!
    Hai ragione, sono d'accordissimo con te, non è stupido restarci male quando la cassiera il barista o la commessa hanno un muso lungo 3 kilometri e rispondono come se volessero mandarti a fanculo, succede anche a me che mi lascino una brutta sensazione addosso e questa dura per un po'.
    La gente simpatica per forza non mi piace, mi sanno di finto, di strutturato, invece quei sorrisi che prendono tutto il viso, soprattutto gli occhi, quelli ti riempiono, danno forza.
    :)
    Buona Giornata!

    RispondiElimina
  11. Io rido sempre e odio i proverbi.

    RispondiElimina
  12. Anche a me piace la gente che sorride... di riflesso fa sorridere anche me.
    Quello che non sopporto è il riso forzato... una mia collega ce l'ha perennemente stampato in faccia e si vede che non è sincero.
    Quando la vedo non sorrido e conto fino a 100 per non chiederle "che cavolo ti ridi sempre?!"
    Mi sa che sono un po' acida...

    RispondiElimina